Siamo una associazione aperta a tutti , costituita principalmente da genitori di giovani con handicap intellettivo, complicato da difficoltà relazionali e comportamentali. Abbiamo sperimentato sui nostri figli e su di noi un metodo  di presa in carico globale, non solo assistenziale, ma anche sanitario, con un lavoro di rete che coinvolgeva non solo i servizi, ma la scuola, il lavoro, l’ambito parentale, amicale, e soprattutto permetteva alle famiglie di partecipare in modo attivo al progetto di vita per il loro figlio. Per questo nel 1998 ci siamo costituiti in associazione: per promuovere il riconoscimento delle esigenze di “cura”, oltre che di assistenza, dei giovani diversamente abili e il  loro diritto ad essere inseriti in ogni ambito della vita sociale.

La nostra specificità è quindi il cercare di rispondere, insieme agli Enti pubblici preposti, ai bisogni reali dei giovani e delle famiglie, accompagnati dalla professionalità dei nostri psicologi e tutors in formazione permanente e partecipata (Associazione PUNTO DIAPASON ONLUS), ai quali abbiamo affidato la cura dei nostri giovani.

Ci impegniamo per migliorare per i giovani disabili, le possibilità di inserimento in una vita di relazione normale, senza condizionamenti o pregiudizi, soprattutto nell’ambito del tempo libero, del lavoro, quando possibile, e comunque per il massimo raggiungimento di autonomia di vita.

Migliorare la vita dei giovani significa soprattutto migliorare quella delle famiglie, anzi è prioritaria la loro partecipazione attiva al disegno di vita del figlio. Pertanto la nostra attività comprende anche sportelli di ascolto,  di informazione e di accompagnamento, oltre a  progetti di formazione vera e propria per sostenere le famiglie nei percorsi di crescita e di cambiamento dei giovani. Ci confortano i risultati ottenuti negli ultimi anni: i genitori sono  più consapevoli dei loro diritti e hanno compreso che affrontare insieme le difficoltà che si presentano, le fa sembrare più leggere.


 
 
  Site Map